Humani nihil a me alienum puto

Il corpo delle persone assomiglia ad un contenitore televisivo. C’è il format per la mattina, quello dell’ora di pranzo, quello pomeridiano, serale e notturno.

La televisione perfetta anche negli orrori, nella lacrima e negli “inconvenienti” della diretta. Pronta a prestarsi allo scherzo e attenta a scaricare colpe sugli occhi di chi guarda.

Tutti somigliano a tutti, lo scambio è completo al punto da non generare alcuno stupore: è un susseguirsi di persone che combaciano perfettamente al modello precedente.

La cosa importante è apparire e non essere, se un modello funziona è necessario replicarlo non sperimentare altro.

Per questo è importante apparire. Se non fosse importante sembrare ma l’essere, ad esempio, tutti sarebbero contenti delle proprie rughe perché testimonierebbero una saggezza senza precedenti. Invece, giovani per sempre, perché la cosa importante è riuscire ad entrare in una minigonna e vedere le teste che si girano quando passi.

Siamo tutti unici, ma uguali: uguali per non soffrire e unici per non morire.

 

Bruna

 

larosabrunabis.blogspot.com

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...